Libretto Smart di Poste Italiane: che cos’è, che vantaggi ci sono e che spese prevede

Il libretto chiamato Smart è un prodotto finanziario di Poste Italiane, un istituto che sempre più propone al pubblico una vasta gamma di prodotti finanziari molto validi e vantaggiosi sotto diversi punti di vista, tanto da rendere le Poste un istituto validissimo in grado di concorrere con tutti gli altri grandi istituti bancari, nazionali e internazionali, grazie anche a un altro fattore cioè la presenza capillare sul territorio italiano che facilita nel trovare un ufficio, uno sportello e un bancomat di Poste Italiane.

Di che cosa si tratta

Il libretto smart è un’opzione alternativa ai soliti conti di deposito dove accumulare del capitale e farlo fruttare per aumentarlo, grazie al tasso di interesse maggiore rispetto ai conti correnti bancari dove è meglio tenere la liquidità per le operazioni giornaliere.

Che vantaggi dà

Il rimo vantaggio che il libretto smart garantisce ai suoi possessori è il tasso di interesse pari allo 0,40% per le somme vincolate per un anno, 365 giorni. Se il denaro viene vincolato per 2 anni, cioè per 540 giorni, il tasso sale ben allo 0,55% permettendo di avere frutti maggiori. Il tasso di interesse varia in base al periodo di giacenza delle somme sul libretto: più restano depositate, più fruttano interessi, aumentando il capitale di chi ha sottoscritto questo tipo di prodotto. Questo tipo di opzione prende il nome di Supersmart e si attiva su qualsiasi tipo di libretto di deposito come lo Smart. Chi è possessore del libretto ha la possibilità di avere la vantaggiosissima Carta Smart per eseguire ancora più operazioni. Questa carta è collegata al libretto e funziona proprio come una carta bancomat.

Chi ha sottoscritto il libretto di tipo Smart può eseguire diverse operazioni come il prelievo di denaro presso tutti gli sportelli ATM, gratuitamente presso i Postamat, anche per ricaricare il telefono cellulare. Inoltre, è possibile versare somme di denaro su un altro conto corrente e anche su carte di debito o prepagate se hanno un loro codice Iban. Controllare il saldo e i movimenti del libretto è facile grazie all’accesso a qualsiasi tipo di sportello dove richiedere questi dettagli. Al giorno, si può prelevare al massimo 600 euro e 2500 in un mese. Chi ha questo libretto ha accesso ai buoni fruttiferi postali di Poste Italiane, un sistema di investimento molto valido per gli anziani, i piccoli risparmiatori e chiunque desideri aumentare il suo capitale in maniera sicura senza correre rischi.

Che spese ci sono

Un vantaggio nel sottoscrivere questo tipo di prodotto è che non vi sono spese di apertura e nessun costo annuale. Non si sono nemmeno commissioni né sul prelievo né tanto meno sui versamenti di denaro. Sugli interessi che maturano di anno in anno gravano delle spese; infatti si deve detrarre dagli interessi annuali il 26% come prescritto dalla di legge sulla differenza. Le imposte di bollo annuali sul libretto ammontano a 34,20 euro per le persone fisiche che diventano 100 euro pe le persone giuridiche.