Revisione caldaia: le operazioni che devono essere fatte

Primo passo: la pulizia della caldaia

La prima cosa che un valido tecnico della ditta di assistenza e manutenzione caldaie a Roma deve fare riguarda la pulizia della caldaia. La parti interne dell’apparecchio sono spesso sporche a causa di depositi di polvere, fuliggine e altri residui che vanno tolti prima che si incrostino. Una caldai che non viene pulita da un po’ avrà dello sporco molto resistente sulle parti interne che impedisce di avere una grande efficienza. Tutto lo sporco che ricopre le parti interne della caldaia va rimosso con massima precisione al fine di no lasciare nessun residuo. Si può usare un’aspirapolvere apposita e anche degli stracci bagnati per poter raggiungere anche i punti più interni. Questa operazione deve durare almeno una mezzora per poter esser considerata valida.

Secondo passo: verifica delle emissioni

Il tecnico della assistenza e manutenzione caldaie a Roma deve anche verificare il livello di emissioni inquinanti della caldaia per poter verificare che si tratti di un apparecchio in linea con i limiti sanciti con apposite disposizioni di legge. Le emissioni devono esser controllate per poter assicurarsi che l’apparecchio in uso non produca troppi fumi inquinanti per l’atmosfera, rendendo l’aria pesante e irrespirabile soprattutto nel periodo invernale.

Terzo passo: sostituire le parti usurate

Durante un regolare intervento di revisione sulla caldaia, il tecnico deve anche verificare lo stato di usura dei componenti interni della caldaia. Ci sono divere parti che sono sottoposte a uno stress maggiore, a causa del quale spesso possono danneggiarsi. Invece di aspettare che le parti usurate si rompano del tutto, un valido tecnico le sostituisce subito rispando così il disagio di restare con la caldaia rotta e dover aspettare che il tecnico abbia tempo per intervenire. Le parti sono sostituite solo con parti originali che hanno la qualità più alta e garantiscono la piena compatibilità, apra i infatti al 100%, che non compromette la funzionalità dell’intero apparecchio in uso, il quale avrà una vita utile maggiore.